Home Page

Keshet, associazione di vita e cultura ebraica, si propone di far valere le ragioni dei pluralismo in seno all'ebraismo italiano.

Keshet non è solo una rivista, ma una associazione che si presenta come palestra di dialogo e di elaborazione comune fra laici e religiosi ed è orientata a promuovere il ventaglio dei valori che costituiscono lo specifico dell'ebraismo nel mondo contemporaneo.

Keshet trae ispirazione dall'esperienza e dalla creatività ebraica passata e presente e si propone come casa comune per lo sviluppo pluralistico dell'identità ebraica attuale, attraverso la rilettura e la riappropriazione della tradizione.

Profondamente interessata alle vicende e alla salvaguardia di Israele, Keshet è attivamente impegnata nel campo della pace e della comprensione fra i popoli.

                                  

       KESHET CULTURA EBRAICA

                                  RIVISTA SEMESTRALE IN ABBONAMENTO

(prossimo numero : maggio 2013)

Ultimo Numero - Sommario

La rivista è disponibile su richiesta : redazione.keshet@gmail.com

Dicembre 2012

Ai lettori di Keshet di Giuseppe Franchetti e Peppino Caldarola
La nuova Redazione

Israele Società medievale di Giuseppe Franchetti
Esiste in Medio Oriente un paese che è una prigione, una grande prigione, a cielo aperto. Non si può
uscire per via terra, ma solo dal cielo. Non è la Palestina, è Israele.

Cento Anni di Hashomer Hatzair di Scoiattolo Franchetti e i Bogrim di Milano
Nel 1913 avrà luogo il centenario della fondazione del movimento giovanile Hashomer
Hatzair (La Giovane Guardia). Nello stesso tempo si potranno celebrare i 60 anni della fondazione di
Hashomer Hatzair in Italia.

In morte di Shlomo Venezia di Claudio Vercelli
Alla fine si è congedato da noi, nel silenzio di una notte tra le tante. Shlomo Venezia è deceduto all'età
di 89 anni, a Roma.

Vivere collettivo: il kibbutz e la societa' del domani di Giulia Temin
Lo shnat hachsharà (anno di preparazione) è il programma del movimento mondiale di Hashomer
Hatzair, che porta ogni anno diverse decine di giovani, uscenti dall'educazione superiore, a vivere
in Israele per un anno, formandosi nel confronto tra provenienze diverse e con la società israeliana.
Questo è il resoconto della esperienza dell'autrice in Israele, nell'anno 2009-2010.

Why Revolutionary Communalism di Yotam Marom
Una relazione collettiva tra individui che lavorano assieme: perché? Ha ancora senso parlare di comuna
nel mondo di oggi? La testimonianza e le motivazioni di questa scelta.

Una piccola fenomenologia di Moni Ovadia di Claudio Vercelli
Moni Ovadia è figura così vivace ed eclettica da non potere non essere considerato come un piccolo
universo di significati. Una analisi della costruzione della sua figura intellettuale, artistica e, infine,
politica.

"Oi vei a sefardy dous reet yiddish? Far Vous?" di Aurelio Josef Heger
"Oioioi, un sefardita che parla yiddish, perché?": riflessioni di un askenazita su Moni Ovadia.

Ebrei in Cina: la sfida della diversità di Monsignor Pierfrancesco Fumagalli
La storia poco nota delle comunità ebraiche in Cina, dalla loro nascita ad oggi e gli sviluppi degli
odierni rapporti sino-ebraici.

Israele deve fermarsi a Napoli? di Giuseppe Gigliotti
Esiste un luogo sepolto nella coscienza dell'Italia ebraica: l'ebraismo del Meridione. Dalla sua decadenza
alla sua faticosa rinascita nelle nuove comunità di oggi "a sud di Napoli".

Facebook e la primavera araba: il controverso ruolo dei social media di Piergiorgio Cattani
Quale è stato realmente e quale potrà essere la funzione dei blog, dei siti internet, di facebook, dei
cellulari, rispetto alla cosiddetta "primavera araba"? Le rivoluzioni arabe sono o non sono figlie del
social network?

Dietro il sipario. La presenza ebraica a Bucarest e in Romania di Donatella Sasso
In Romania la presenza ebraica tocca oggi le 8.000 unità. La loro è una vicenda meno conosciuta
rispetto ad altri momenti dello sterminio degli ebrei durante la seconda guerra mondiale.

Giudaismo : libertà di religione - tolleranza in Europa di Rabbi Walter Homulka
L'estratto di un discorso tenuto ad Amsterdam nel 2012. Una riflessione sull'ebraismo: apertura alle
idee nuove, la tolleranza, la salvaguardia della tradizione, l'accettazione dell'"altro".

Spunti di riflessione da letture (laiche) della Torà
di Marco Maestro
"Chi è Ebreo? Chi può definirsi tale?". Quando la riflessione su un argomento tocca aspetti che investono
direttamente la nostra identità, anche i tentativi più sinceri di "obiettività" vadano incontro
a effetti che forse dipendono dal punto di vista personale

Iniziative per il 25° anniversario della scomparsa di Primo Levi di Tullio Levi
Le iniziative del Centro Internazionale di Studi Primo Levi di Torino.

Presentazione del libro: "lo stato degli Ebrei" di T. Herzl di G. F.
La Fratelli Treves Editore ha presentato a Roma, in ottobre, la sua recentissima pubblicazione: il famoso
libro di Teodoro Herzl "der Judenstaat", che è stato edito con il titolo "Lo Stato degli Ebrei", anziché
"Lo Stato Ebraico"come di solito tradotto..

La sinistra israeliana: quale futuro? di Ilda Sangalli Riedmiller
Relazione dell' incontro con la sinistra trentina organizzato da " Sinistra per Israele"

London calling Italy di Eleonora Heger Vita
L'esperienza dell'autrice nella Londra del dopoguerra, lavorando alla radio per "London Calling Italy".

Le recensioni
• "Narrativa ebraica moderna - Una letteratura nonostante tutto" di Gershon Shaked (Edizioni Terra Santa) di Marcella Del Vecchio
• "Una storia impossibile"di Eleonora Heger Vita - Ed. Fiordo srl - Galliate ( NO) di Ilda Sangalli Riedmiller
• BOLO: Una mostra d'arte di Eleonora Heger Vita

 

 

 

 

 

INIZIATIVE

Ultimo aggiornamento:  11/04/2013  - Sito sviluppato da tokenstudio s.n.c.